zena@francobampi.it
Inder
Gazzettino Sampierdarenese
Anno XXXVIII - N. 9 28 Ottobre 2010

Parlle de Zena

Il gioco del calcio

O zugo do baln (il gioco del pallone, football) appassiona moltissime persone. Cominciamo con il baln (pallone) che, si sa, fatto di chuio (cuoio). Un tempo era composto di due elementi. Lesterno di chuio era fatto a gli (spicchi) e si chiamava covertn, ma pi spesso scrn (involucro), parola di origine misteriosa usata solo con questo specifico significato. Allinterno cera la cmera dia (camera daria) che veniva gonfiata attraverso un tubicino detto becheltto. Per evitare che facesse male era coperto da una linguetta di chuio, e poi chiuso il tutto con uno striln (laccio di cuoio) o con una teragnnn-a (corda robusta). Da ragazzi quando un amico lanciava il pallone in un luogo da cui non era pi possibile recuperarlo si diceva: o l maiu o baln (lett. ha maritato il pallone). E quando uno non voleva giocare in porta dichiarava: mi zugo stta (gioco sotto). Per i ruoli di una volta i genovesi usavano parole inglesi senza preoccuparsi troppo della pronuncia. Abbiamo cos il glchper (portiere, en: goalkeeper), il bk o bcco (terzino, en: back), llf(mediano, en: half), il centrlf (centro mediano, en: centre half), il centrofvar o fvar (centravanti, en: centre forward), il rferi (arbitro, en: referee), e il linesmn (guardalinee, en: linesman). Pure in inglese erano i nomi dei vari falli: innanzi tutto il micidiale pnalti o, meglio, pnarchi (rigore, en: penalty), seguito dallns o nsi (fallo di mano, en: hands), lpsi o pisn (fuori gioco, en: offside) e il bei (forse dallinglese behind) o meli (rimessa dal fondo, en: goal kick). Infine la parola crner (calcio dangolo, en: corner) che si usa ancora oggi anche in italiano.

... n amgo de cza, cho la in Inghilterra, o n mandu in scrn, doppia cucitura...
Giuseppe Marzari: Nazionale Z

Franco Bampi

Tutte le regole di lettura sono esposte nel libretto Grafa ofii, il primo della serie Bolezmme, edito dalla Ses nel febbraio 2009.

Frutta autunno-inverno
Cose da contadini
Acqua e fango
Mare/male
Cose da ladri
Lavoro
Spazzatura
In villa
Pesci
Maschile e femminile
Parolle veraci
Numeri
Preti
Religione
A scuola
Botteghe
Reti da pesca
Crolli
Giochi d'azzardo
Carnevale
Sposi
Bambini e ragazzi
Panvocliche in zenize
Palindromi zeneixi
Mezzi di trasporto
Acqua e tubature
Consonanti finali
La Repubblica di Genova
Vocali aperte e chiuse
Neve
Giocare all'aperto
Zug a Lua
Locuzioni avverbiali
Vocali lunghe e corte
La gente
False alterazioni
Parole in disuso
Falegname 2
Troncamento
Monete antiche
Monete
Muratori
Parole difficili
Parole facili
Inglesismi
Il gioco del calcio
La notte bianca
Estate
Frutta
Parole in -e
Parole dimenticate
L'acqua
Il Bucato
Parole in -eu
Il pranzo di Natale
Cognomi
Colori
Cose da bambini
Carrucole
Carte da gioco
Spagnolismi
La farina
Parole in -so
Le noci
Natale
Porte e finestre
Bambinese
La castagna
I parenti
Le imbarcazioni
Il bosco
In cantina
I quartieri di Genova
Le Casacce
L'orlo
Nota sulle "vegette"
Le parole del Natale 2
In ufficio
Pesci
Sapori ed erbe
Parole in -gion
Cose da sarti
Pugni e sberle
In cucina
Falegname
Uccelli
Arabismi
Dormire
Malattie
Giochi e giocattoli
Strumenti musicali
Insetti
Vestiti
Corpo umano
Regole di grafia
Pasta
Mettesi
Pentole e secchi
Legumi, pasta, farina
Attenti all'italiano!
Francesismi
Alberi e piante
Comprare il cibo
La cucina
Le parole di Pasqua
La casa
Nomi astratti
Le parole del Natale
Essere...
I rumori
Le parole dell'uva
Italianismi

Inder