zena@francobampi.it
Inder
Gazzettino Sampierdarenese
Anno XXXV - N. 9 26 Ottobre 2007

Parlle de Zena

Pesci

V ci neugi che ento pgai (vale pi unocchiata che cento pagelli) un proverbio che usa il doppio significato della parola eugi (occhiata): un pesce e uno sguardo rapido e intenso ovvero locchiatina amorosa che origin il proverbio. Altro pesce pregiato il sgou (sarago), ma il migliore certamente il loaso (spigola o branzino) la cui voracit, oltre al nome lupaccio di mare, lo ha immortalato nel detto o bocon do loaso (il boccone del branzino) che si dice quando uno abbocca a tutto. Meno pregiato il laxerto (sgombro) e poco usato il muzou (muggine o cefalo) e ancor meno la buza (bavosa). Divenuto famoso col Gabibbo un altro pesce: il besugo (occhione o occhialone). Nella frittura troviamo il ttano (totano), il cm (calamaro) e i pigneu o pignolin (pescato piccolo), ma anche le boghe (boghe) piene di resche (spine o lische), le buonissime ancioe (acciughe) e le squisite tregge (triglie). Il vero segreto comunque che il pesce sappia darzillo, parola intraducibile per indicare il buon profumo del mare, quel sapore marino, squisito, dei pesci che vivono in scoglio. Non mi dimentico del gustoso pescio su (pesce salato), al plurale pesci s, e concludo con la gritta (granchio pi piccolo), il fulo (granchio pi grosso) e lo zin (riccio di mare) per ricordare che se uno o p in zin (sembra un riccio di mare) vuol dire che come lo tocchi ti pungi.

Ami mai belle. Pan pigi ua. Ami mai belle e ancie. Ami mai belle, mi che rba.
(Tratto da Creuza de M di Fabrizio De Andr)

Franco Bampi

Le regole di lettura sono reperibili nel Gazzettino di aprile 2006 e allindirizzo Internet http://www.francobampi.it/zena/mi_chi/060429gs.htm.

Frutta autunno-inverno
Cose da contadini
Acqua e fango
Mare/male
Cose da ladri
Lavoro
Spazzatura
In villa
Pesci
Maschile e femminile
Parolle veraci
Numeri
Preti
Religione
A scuola
Botteghe
Reti da pesca
Crolli
Giochi d'azzardo
Carnevale
Sposi
Bambini e ragazzi
Panvocliche in zenize
Palindromi zeneixi
Mezzi di trasporto
Acqua e tubature
Consonanti finali
La Repubblica di Genova
Vocali aperte e chiuse
Neve
Giocare all'aperto
Zug a Lua
Locuzioni avverbiali
Vocali lunghe e corte
La gente
False alterazioni
Parole in disuso
Falegname 2
Troncamento
Monete antiche
Monete
Muratori
Parole difficili
Parole facili
Inglesismi
Il gioco del calcio
La notte bianca
Estate
Frutta
Parole in -e
Parole dimenticate
L'acqua
Il Bucato
Parole in -eu
Il pranzo di Natale
Cognomi
Colori
Cose da bambini
Carrucole
Carte da gioco
Spagnolismi
La farina
Parole in -so
Le noci
Natale
Porte e finestre
Bambinese
La castagna
I parenti
Le imbarcazioni
Il bosco
In cantina
I quartieri di Genova
Le Casacce
L'orlo
Nota sulle "vegette"
Le parole del Natale 2
In ufficio
Pesci
Sapori ed erbe
Parole in -gion
Cose da sarti
Pugni e sberle
In cucina
Falegname
Uccelli
Arabismi
Dormire
Malattie
Giochi e giocattoli
Strumenti musicali
Insetti
Vestiti
Corpo umano
Regole di grafia
Pasta
Mettesi
Pentole e secchi
Legumi, pasta, farina
Attenti all'italiano!
Francesismi
Alberi e piante
Comprare il cibo
La cucina
Le parole di Pasqua
La casa
Nomi astratti
Le parole del Natale
Essere...
I rumori
Le parole dell'uva
Italianismi

Inder