zena@francobampi.it
Inder
Franco Bampi - Daniele Caviglia

Problemi di grafia

I suoni [O], [u], [y]
ovvero il problema della "o" e della "u"

Il genovese ha solo due simboli, la "o" e la "u", per denotare tre suoni: la "o italiana" [O], la "u italiana" [u], la "u francese" [y]. Per poter distinguere i tre suoni (che con la loro diversa durata, breve e lunga, diventano sei) occorre utilizzare opportuni accenti. Si rimanda ad altra sezione il caso del suono [w] della "semivocale u".

  1. Grafia Piaggio Casaccia. Utilizza, con notevole incoerenza, il seguente schema:
    1. [O] tonico = o: porta (porta);
    2. [u] atono = o: condto (acquedotto);
    3. [u] tonico = ; in questa forma rigida adottata solo da Gismondi; Casaccia adotta questa grafia incoerentemente in posizione tonica e atona, Martin Piaggio non la adotta; brsa (borsa), cnd (condire), mntn (montone, il maschio della pecora);
    4. [u] = u in posizione tonica e atona in concorrenza con la notazione precedente e senza evidente criterio: lungo (lungo), scurriatt (frustata), punsn (punzone);
    5. [y] = : rzze (ruggine); cggi (cucchiaio);
    6. non chiaro, se non confrontando impropriamente con l'italiano, come effettuare la scelta per denotare il suono [u] avendo a disposizione tre simboli differenti: o, , u.
  2. Grafia Tradizionale Normalizzata. (GG II.31 e GG II.32)
    1. [u] = o: longo (lungo), ponto (punto);
    2. [O] = e talvolta all'inizio di parola anche [O] = o: prta (porta), ordenio (scadente, volgare);
    3. [] = u: ruzze (ruggine), cuggi (cucchiaio);
    4. come gi osservato in altra sezione, resta ambiguo il caso dei suoni [O] e [u] lunghi nel corpo di parola rappresentati entrambi con .
  3. Vocabolario delle Parlate Liguri.
    1. [O] = o: porte (porta), ordeniu (scadente, volgare);
    2. [u] = u: lungu (lungo), puntu (punto);
    3. [y] = : rs˙e (ruggine), cgi (cucchiaio);
    4. per completezza ricordiamo che [2] = .
  4. Grafia in U. Introduce una nuova lettera (la "y" greca che ricorda il suono della upsilon) per rappresentare il suono [y]; di conseguenza si ha senza eccezioni n ambiguit:
    1. [O] = o: porta (porta), ordeniu (scadente, volgare);
    2. [u] = u: lungu (lungo), puntu (punto);
    3. [y] = y: ryzze (ruggine), cygi (cucchiaio).
  5. Proposta per un Sistema Grafico. Si segna sempre il suono [O] in posizione tonica e atona, con un'unica ben definita eccezione citata al punto (a); pertanto:
    1. [O] breve = eccetto che nel dittongo atono "ou", unico caso di suono [O] senza accento: prta (porta), rdenio (scadente, volgare);
    2. [O] lunga = : ta (tavola);
    3. [u] breve = o oppure, se occorre marcare la vocale tonica, : ponto (punto), mnega (suora);
    4. [u] lunga = : ga (gola);
    5. [y] breve = u oppure, se occorre marcare la vocale tonica, : ruzze (ruggine), cugi (cucchiaio), Ligria (Liguria);
    6. [y] lunga = : m (mulo).
  6. Metodo Esotico. In alternativa alla Proposta per un Sistema Grafico si segna sempre il suono [y] in posizione tonica e atona, secondo lo schema seguente:
    1. [O] breve = o oppure, se occorre marcare la vocale tonica, : porta (porta), ordenio (scadente, volgare), prtego (portico, porticato);
    2. [O] lunga = : ta (tavola);
    3. [u] breve = u oppure, se occorre marcare la vocale tonica, : puntu (punto), mnega (suora);
    4. [u] lunga = : ga (gola);
    5. [y] breve = : rzze (ruggine), cgi (cucchiaio);
    6. [y] lunga = : m (mulo).
    7. Per completezza osserviamo occorre scrivere le semivocali come segue:
      1. [w] = u: cu (voglia), vidduu (vedovo);
      2. [H] = : n (nuotare), aseg (assicurare).

Introduzione

Problemi di grafia
Grafie imprecise
Grafie a confronto
Alfabeto fonetico
Glossario
Dittonghi e iati

Accenti

Lunghezza delle vocali
Vocali prima dei digrammi
La "e" breve
Accento sui monosillabi
Gruppi vocalici

Vocali

Il suono [2] corto e lungo
I suoni [O], [u], [y]
La semivocale "u"
Il dittongo [Ow]
La semivocale "i"
La lettera "j"

Consonanti

Consonanti doppie
La "m" davanti a "b" e "p"
I suoni [s] e [z]

Note grafiche particolari

La "h" nel verbo avere
Lo iotacismo
Dittongazione rapida
La crasi
La metatesi
Preposizioni articolate
"inte" oppure "in te"?

Inder