zena@francobampi.it
Inder
Franco Bampi - Daniele Caviglia

Problemi di grafia

Accento sui monosillabi

L'accento sui monosillabi, che non terminano con vocale lunga dovuta a troncamento (l, lupo; s, sole), stato usato nella pratica col solo scopo di prevenire le omografie, anche se in genovese la (l) e li (l) cos come zu (gi) non hanno omografi.

  1. Grafia Piaggio Casaccia. L'accentazione segue la falsa riga italiana e tende ad evitare gli omografi: chi (il pronome chi), ch (qui); scrive l (l) e z (gi) ma non accenta za (gi).
  2. Grafia Tradizionale Normalizzata. (GG II.57) segnala esplicitamente l (l), l (l), z (gi) e fornisce indicazioni per evitare gli omografi; scrive z (gi).
  3. Vocabolario delle Parlate Liguri. sempre segnato sui monosillabi: m sn ch (io sono qui).
  4. Grafia in U. Non enuncia alcun criterio, ma pare accentare i monosillabi solamente per evitare gli omografi in genovese: chi (chi pronome), ch (qui), ma non accenta ciy (pi).
  5. Proposta per un Sistema Grafico. Osservato che parole di tre lettere che terminano con uno iato non sono monosillabi, ma bisillabi (ad es., vi, ieri), si accentano solo i monosillabi che terminano con due vocali di cui la seconda accentata: ti (tirare), ma non si accenta sei (sapete) e non si accenta ciu (pi) perch la "i" non vocale ma un mero segno grafico ("ci" un digramma).
  6. Metodo Esotico. L'accento si marca su tutte le parole eccetto che nei casi seguenti:
    1. sui monosillabi che finiscono per vocale scempia corta; eccezioni: (l o l'), ci, sci;
    2. sulle preposizioni in, inte, con;
    3. sugli articoli o pronomi un, unna, unn-a;
    4. sul digramma perch, senza eccezioni, va sempre detto lungo eccetto che prima della n velare [N] dove va pronunciato corto;
    5. sul digramma eu in fine parola e su eur delle parole di derivazione francese (blagheur, sciafeur, brazeur) perch, senza eccezioni, va sempre detto lungo.

Introduzione

Problemi di grafia
Grafie imprecise
Grafie a confronto
Alfabeto fonetico
Glossario
Dittonghi e iati

Accenti

Lunghezza delle vocali
Vocali prima dei digrammi
La "e" breve
Accento sui monosillabi
Gruppi vocalici

Vocali

Il suono [2] corto e lungo
I suoni [O], [u], [y]
La semivocale "u"
Il dittongo [Ow]
La semivocale "i"
La lettera "j"

Consonanti

Consonanti doppie
La "m" davanti a "b" e "p"
I suoni [s] e [z]

Note grafiche particolari

La "h" nel verbo avere
Lo iotacismo
Dittongazione rapida
La crasi
La metatesi
Preposizioni articolate
"inte" oppure "in te"?

Inder