A Zena nel 1992
zeneise@francobampi.it
 

Intr > A rivsta Zna > A Zena nel 1992
[ Inderr ]
Pagina primma ] Pagina doppo ]

Grafia originale

 

La scena: Sala raffigurante la sede della Compagna,
con stemmi di tutte le regioni

 
PERSONAGGI 
 

  CONGO presidente
  VENEZIA vice
  ROMA consigliere
  NAPOLI segretario
  CATANIA usciere
  BACCICCIA emigrante
       

 
Annuncio al microfono prima di aprire il velario:

Presentemmo a tutti i zeneixi 'na scena d Comitato pe i festeggiamenti do 5 entan da scoverta dell'America, perch purtroppo, continuando de questo passo, sci per z a sai cosc!

SCENA I

NAPOLI, VENEZIA, ROMA, CATANIA.

ROMA - A sor vice, bene che famo, stamo o se n'anamo! ...

VENEZIA - Tu ti ze sempre lo stesso, hai sempre premura, questi genovesi, ghe manca sempre la terra de sotto ai piedi! ...

ROMA - E piantela sor vice! ...

VENEZIA - No, le ze cos, tra una settimana ci saranno i festeggiamenti del quinto centenario della scoperta dell'America, e noi della Compagna, l'unica e vera Associazione genovese, che sia ancora rimasta, non abbiamo preparato il programma! ...

NAPOLI - Presidente, 'ca dice, io 'ca ho preparato o manifesto per l'inizio delle feste, e con chisto manifesto tutta quanta Genova dovr scattare all'impiedi! ...

ROMA - Ma chi s che robba! ...

VENEZIA - Beh! speriamo che tu gh'abbia tenuto conto che Colombo z'era Genovese, che qui gh'ha avuto i natali! ...

NAPOLI - Io ho parlato a nome di Genova, sua madre nostra madre, come ci a pu parlare un cinovese coma mi, e tutte quante chille che ci a vogliono bene a Genova! ...

VENEZIA -Sentiamo un po' questo manifesto, leggi pure! ...

NAPOLI (alzandosi e leggendo) - Cumpagne e marenare, guaglione e piccerelle, 'na inbitammo tutte quante 'n coppa a side da Gumbagna, per fistiggiare o grande paisano Cristofalo Calumbo, che 500 anni fa se ghiuto all'America ch'a st luntane assaie, e ci a scuperse tutta chilla gente che ci a mandano i film a colori! ... Ebbivva S. Gennaro protettore di Genova! ...

VENEZIA - Ma no, ze San Marco! ...

CATANIA - Cumpare beddu, e Santa Rosalie dundi a mettite? ...

ROMA - Che scherzamo, qui ce vole San Pietro! ...

VENEZIA - Ze bello ma non dice tutto, qui ci vuole un programma con tutti i festeggiamenti, qui bisogna organizzare qualcosa di grandioso, superiore alle feste della nascita, qui ci vuole almeno tre anni di festeggiamenti! ...

SCENA II

BACCICCIA E DETTI.

VENEZIA - Ma non sentite, Catania, che di l c' gente? ...

CATANIA (avviandosi) - Uora, uora, cumpare beddu! ... (via a destra)

ROMA - A amichi, e nun se potrebbe fare er Colosseo sul campo del Genoa, basta schiaffarce dentro 5000 persone con 30 leoni, ve figurate che spettacolo! ...

VENEZIA - Si ze bello ma ze ancora troppo poco! ...

ROMA - Ce facciamo la corsa delle bighe, e poi ce mettiamo 2000 gladiatori che combattono con quelli delle tribune, e fanno un macello con tutte le gradinate! ...

VENEZIA - Si, ma non ze d'effetto, per il pubblico ci vuole altro! ...

ROMA - E allora famoce l' incendio de Genova! ...

CATANIA (inoltrando) - Cumpare se trase, signor vice presidente, ci st un forastiero che cerca vossia! ...

BACCICCIA (vecchio genovese) - Grazie amigo, scignori, sci me scusan tanto, a l'e questa ch a sede da Compagna.?! ...

NAPOLI - 'Ca dice? ...

VENEZIA -Che ze che la vuol? ...

ROMA - A, almeno fatte capi! ...

BACCICCIA - Ecco sci veddan, m son o Bacciccia do Borgo, son arrivou anchu c vapore da Buenos Ayres, l'e quarant'anni che manco da Zena, m sciccomme m a Zena ghe veuggio ben, son vegnuo ch apposta, pe vedde i festeggiamenti do Quinto entan da scoverta dell'America; poi anche che muo n m'e n'importa ninte. No m'a sentiva ci de st lontan da Zena, lazz in to mez a d foresti, m'e ci cao stmene ch in t'o mezo a d zeneixi, diggo ben! ...

VENEZIA (ai due colleghi) - Mi se potessi saper come parla ci risponderei, non si capisce una parola, misters yu spik inglisc! ...

NAPOLI - Ma chisto ciapponese! ...

BACCICCIA - Gente, m son o Bacciccia do Borgo; a m o te me vegne a d se parlo ingleise. E parla zeneize t farlucco. Ma no gh' miga pericolo che segge sbarcou da 'n'tra parte; eppure a Lanterna l'ho vista, o Righi anche (estraendo una cartina di Genova) Ciassa Caregamento a l'e ch, ch gh'e o Palazzio San Zorzo. Gh'ei miga scangiu de nomme! ...

ROMA - A sor vice spicciamose, che famo! ...

VENEZIA - Qui ghe ze tutto un contrasto de idee che bisogna sviluppare, mi ghe saria dell'idea di allagare Genova, e fare un corteo di 400 gondole zo per Via XX Settembre, farci fare tre giri della vasca a Piazza De Ferrari, Manin, Molassana, Prato! ...

BACCICCIA - Amixi m'a permettiesci 'na parolla? ...

NAPOLI - Statte zitto fetente! ...

ROMA - M va a mor ammazzato! ...

VENEZIA - Va a rammengo te e tu pare! ...

BACCICCIA - Alloa n parlo ci! ...

NAPOLI - Signor vice presidente, per tutte quante e gondole ci a vorrebbero alluminate, io poi ci amettereri anche i piscatori in Piazza della Nunziata! ...

BACCICCIA - In sce a Nunzi n ghe pesca niscin! ...

VENEZIA - Naturalmente l'illuminazione ci vuole, per ci vorebbe anche il Bucintoro in Piazza Brignole! ...

NAPOLI - Vice presidente, ancora poco, c ci a vorebbe o Visuvio o posto dilla Lanterna! ...

BACCICCIA - Amici, o Vesuvio a Zena no gh'u porte, e a Lanterna a lascie st donde a l'e, a Lanterna a l' a nostra. Ma donde o l'e ch o Prescidente, vuggio parl con o Prescidente! ... Miae che m vaddo da o Scindico! ...

VENEZIA - Monsieur, vu parl frans? ... On sprik deuch ...

BACCICCIA - A cabibbo, parla zeneize t, te ghe daia z 'na di in te n'uggio! ...

NAPOLI - Signor vice presidente, chisto individuo deve essere un turco! ...

ROMA - Ma lasciatelo morire come ie pare! ...

NAPOLI - Vede signor vice presidente, io ci a mitterei o Visuvio in coppa ao monte di Fasce che n'alluminasse in t'a notte tutta Ginova! ...

ROMA - E er fuoco come ce lo metti! ...

NAPOLI - Na incendiammo tutti quanti i paesi che ci a stanno vicino, San Desiderio, Borgoratti, Apparizione e ci a facciamo tutta quanta una bella fiammata! ...

BACCICCIA - A Zena viatri no ghe da fugo, mi ve fao a pelle a ttti, sn vegio m ho ancon o mr bn! ...

VENEZIA - La vostra idea ze buonissima, per ci manca ancora qualcosa, qui ci manca il mordente! ...

ROMA - Ma qui ce vorrebbe er Lago de Nemi! ...

NAPOLI - E poi na pigliammo o Monte di Coronata, o rimorchiammo in miezzo a o mare e ci a facciamo l'isola di Capri! ...

VENEZIA - Ze ancora poco! qui ci vuole il colpo d'occhio! ...

BACCICCIA - Gente, m'a permettiesci 'una parolla, mi son o Bacciccia do Borgo! Posso parl! ...

NAPOLI - Vattinne cafone! ...

ROMA - E stutela fio bello! ...

VENEZIA - Ciaccolon della malora, vuoi stare zitto! ...

BACCICCIA - Miae che bella roba, a Zena no posso parl! ...

NAPOLI - Signor vice presidente, se ci volite o colpo, mettimmo e mine in t'a funicolare do Righi, e in t'a Galleria di Grazie, e a mezzanotte in punto mentre tutte s'a ballano, facciamo zombare tutto quanto per l'aria mentre s'a suonano chitarre, mandolini e traccheballacche! ...

BACCICCIA - Chiss che bellessa, primma de f sat perlaia Zena ghe sai anche m! ... M o no gh'e o prescidente? ...

VENEZIA - Come spettacolo sarebbe bello, per manca il folclore, manca il colore! ...

NAPOLI - Ci a facciamo a festa a Piedigrotta a Villetta Pellegro! ...

VENEZIA - E dove ze questa villetta?

NAPOLI - In fondo a Via Scannarotti, in piazza Fughettu! ...

BACCICCIA (osservando la carta di Genova) - Quanti nommi nuvi che han misso ae stradde, chi n s'accapisce ci ninte! ... dove questa piazza?

NAPOLI - Chisto coreano sempre tra i piedi! ...

ROMA - A Napoli te vuoi spiegare meio! ...

NAPOLI - Come? bicino a Chiesa dei Cappottini! ...

BACCICCIA - N; di marioli curti! ...

VENEZIA - Cappuccini vorrai dire! ...

NAPOLI - Fa lo stesso, da piazza Fughetto, si va in via San Giacomo a scilippe! ...

BACCICCIA - Padreterno; tegnime pe o giacch ch dunque vaddo in taera. E donde son andaeti a fin ttti i zeneixi, e donde son quelli d'o Mu, quelli de Portoia, quelli da Maenn-a, mah! ... Speremmo che umen in mezo a tanti o Prescidente o segge zeneize, parlemmoghe in p italian; pu dase che s'accapimmo; sentite, me la fate la tessera della Compagna? ...

(Catania, guarda l'orologio e va verso la comune)

NAPOLI - Ora chi site cristiano, tenite documente? ...

BACCICCIA - Ah bello, m son o Bacciccia do Borgo, mi conosce tutta Genova, qu c' il passaporto, ti sae leze?

NAPOLI - Chisto deve essere nato in t'a Patagonia! (porge il passaporto a Venezia)

VENEZIA (leggendo) - Giobatta Parodi di fu Antonio o di fu Terrina Anna! ...

BACCICCIA - N terrinn-a, fiammanghilla, guardi che c' scritto Terrile! ...

VENEZIA - Terrile Anna, nato a Genova il 25-1-1927, abitante in Via dei Macelli di Zoziglia, e dove ze questa via? ...

NAPOLI - Albaro, bicino alli piscine! ...

BACCICCIA - Mite donde han portu Sozeia! ... Ch se portan via tutto! ...

ROMA - Ma perch non ve n'annate a bere 'na foietta! ... intanto la tessera nun ve serve a niente! ...

BACCICCIA - Io sono genovese e mi spetta di diritto! ...

VENEZIA - Caro signor Parodi; nella mia qualit di vice presidente, non posso assumermi la responsabilit di iscrivere un vero genovese alla Compagna, il vostro caso ze abbastanza grave! ...

BACCICCIA - pietoso, un genovese che non lo iscrivono alla Compagna, come ci avete iscritto questo scipettaro! (segna Catania)

ROMA - A presid, e dammocela sta tessera a sto cocco de mamma! ...

BACCICCIA - Ma nannassa, ti me l'aivi da d trent'anni f cocco; te fava scroll a parma! ...

NAPOLI -Paisano o facimmo socio annonario! ...

BACCICCIA - Sc cosc me dae doi chilli de pasta! ...

VENEZIA - Si ma se facciamo con tutti cos, questa Compagna diventa la Legione straniera! ... (scrive la tessera)

BACCICCIA - Ora che l'ha detta, qu siamo al Marocco! ...

VENEZIA - Per questa volta va bene, per che non venga un'abitudine! (porgendo a Napoli) Metti la tua firma.

NAPOLI - (firma con la croce).

BACCICCIA - Ci metta anche un due e un uno cos facciamo tredici!! ...

CATANIA (annunciando dalla comune) - Uora, uora in t'a chisto momento sta salindo i scali o nostro bene amato presidente! ...

(tutti si alzano in piedi)

SCENA III

CONGO E DETTI.

CONGO (un pezzo di donnone mora) - Questo gomidado non buono! ...

BACCICCIA (vedendola) - Te saluo! ... (sviene sulla sedia)

CONGO - Chi essere questo civile malado, io gui non bolere, bordare osbedale, capito tu Gatania? ...

VENEZIA - Ma ecco vede, signora presidentessa, questo signore dice di essere un genovese autentico! ...

CONGO - Comme! un zeneize a Zena do 1992, serrae i barcoin ch'o no ne pigge dell'aia, Dio n'avvarde o mue, bezugna falo imbalsam!

NAPOLI - 'Ca dice, signor presidente! ...

CONGO - Fatelo rinvenire subito, quest'uomo come i pellirossa in America che adaxio, adaxio no gh'e n' ci, speriamo che rinvenga, su facciamoci una danza! ...

(Attacca l'orchestra, e Congo canta Bongo Bongo, mentre quelli del comitato fanno la danza con lancie e scudi attorno a Bacciccia).

BACCICCIA (rinvenendo) - Meschin de m, ch me mangian vivo! ...

CONGO - Z, faeve coraggio bell'ommo! ...

BACCICCIA - Comme, scigna; sci l'e zeneize, questa ch'a l'e da rie, l'unica zeneize che l'e ch drento a l'e 'na moa! ...

CONGO - Cose sci vu faghe, purtroppo a l'e cosc, sn da Maddaenn-a, son a figgia da Cesira a bugaixe! ...

BACCICCIA - E donde sci le nascia? ...

CONGO - Son nascia a Zena d 1946! ...

BACCICCIA - E su poe? ...

CONGO - Me poe, o l'aiva da vegn a piggia me moe, m l'emm ancon da vedde aa! ...

(Orchestra e canto sul motivo Cadetti di Guascogna)

Simma zanesi da Gunbagna,
ebbiva Calumbo, partito da Spagna,
'ca ci a facimme 'na cuccagna,
'ca avimmo a mur, 'ca avimmo a camp
saluta Pasc.

VELARIO

LUIGI ANSELMI

[ Inderr ]