Gran turismo
zeneise@francobampi.it
 

Intr > A rivsta Zna > Gran trismo
[ Inderr ]
Pagina primma ] Pagina doppo ]

Grafia originale

 

A casa gh'ho 'na suxa rantegsa
o can o gatto, e moglie permalsa,
quattro figgu piccin, c pappagallo
e in sce a terrassa di bibbin c gallo
de dato gh' o vexin ch'o sunn-a o piano
de sotta de che studian da soprano,
mae nessa ch'a l'impara o mandolin
e su pap o l' meistro de clarin
immagginaeve comme me diverto
gh' casa mae ch'a p n caff concerto!

Cos mia cara zia,
ma' per a n' ancon fina!

Eppure l'tra seia, n s in che modd
dopp sciorbio sei coppettae de brodd
c me ervello inverso a-o quint stadio
ho piggiou sunno con un programma radio,
e in seunno t'ho acciappu quattro camixe
e a mae famiggia ho infiou in te de valixe
cosc me son trovu fra i passagg
de l'areoplano ch'o f servizio in e
saluando i vivi, e sempre andando avanti,
andava verso o regno di ci tanti.

Cosi mia cara zia,
ma' per a n' ancon finia!

Voeivimo and diretti in Paradiso,
anche o pilota l'ea d nostro avviso
per ne s'e staccu o tub dell'uio,
e n'e toccu fa tappa a o Purgatuio!
e in sce na curva sotta ao cieo da lnn-a
se fa l'atterramento de fortnn-a,
arriva quattro fulmini con un lampo
appenn-a l'areoplano o plana o campo,
S. P con a pippa sensa complimenti,
o sbraggia: Sciagurati penitenti.

Cos mia cara zia,
ma' per a n'e ancon finia!

S. Nicomede arria sunando o corn
pe fane pag a tascia di soggiorno.
S. Timoteo ne dixe: Siete friti
diffiile sai trov di sciti,
per risponde il S. Apollinare
per voi c' ancor l'Albergo Popolare.
A pranso n'ha invitu S. Casimir
emmo mangiu spaghetti c bitir
e un pan de casa, ch'o passava o killo
o l'e arrestu in t'en dente a S. Cirillo!

Cos mia cara zia,
ma' per a n' ancon finia!

All'indoman con S. Petronilla
se giu pe o Purgatuio con a Balilla
se n voi credde dilo a S. Egist
tutta verit quello ch'ho vist,
te gh'ea un poeta de fama inneg
l in te 'na porta ch' fava o caig!
pitti moderni ch'han lasciou de teie
formavan e squaddre adette a spazz a neie!
Di mxicisti e qualche intellettuale
curavan l'affiscin municipale.
A riveder le stelle quindi uscimmo,
son andaeto in sce a ciammata e fava o primmo!

LUIGI ANSELMI

[ Inderr ]