O 25 de marzo do 1637
zeneise@francobampi.it
 

Intr > Mi chi > O 25 de marzo do 1637
[ Inderr ]

LiguriaItaliaEuropa n. 4, 5 marzo 2002

E la Madonna divenne regina della Repubblica di Genova

Se ve fisci attrovae a Zena o 25 de marzo do 1637 fscia aviesci avo quarche difficoltae a intr in ta Cattedrale de San Loenso. Z, perch in San Loenso, insemme a-o Dxe Gio. Franesco Brignole, ascisto da-i du Collegi, e a- o cardin Gio. Menego Spinola, gh'a ttta Zena. n gran invexendo: ma a eimonia a l'a solenne. Ma per cse ttto sto sciato? Ben, inte quello giorno a Repbblica de Zena a l'ha incoronu seu reginn-a a Madonna, moae do Segn.

Sta ch a l'a a solssion attrov da-i Zeneixi quande a Repbblica a l'ha avo beseugno de 'n re pe poei avei i maeximi diritti di re e se rieva co-i maeximi ono. Scibben che questa csa ancheu a posse fa re, questi ono an davvei importanti perch in zeugo gh'a a difeisa da pinn-a sovranitae de Zena, alla contrast da-e preteise dell'Impero e da-e rivalitae di tri Stati, specialmente quelli do resto d'Italia.

Zena a l' sempre staeta devota a Maria Vergine; e i Zeneixi non s'an ascordae che 'na dxenn-a de anni primma, in to 1625, a Madonna a l'aveiva aggiuttae a gugn contra i Savoia, comme o n'arregorda o Santuio da Vittia in sci Zuvi. In San Loenso i Zeneixi han offerto a-a Madonna o scettro, a coronn-a rgia e e ciave da ittae. L'han missa in sc monaee co-a scrta Et Rege Eos, a-o posto de Conradus Rex, che deuviavan da-o 1139 quande Corrado II o gh'aiva concesso de batte monaea. Han quindi stabilo che a coronn-a rgia a foise missa anche de d'to a-o stemma da Repbblica e che o Dxe, in te occaxion solenni, o dovesse mettise o manto e a coronn-a reale.

Se dixe che o pappa e l'imperat no seggian staeti guaei disposti a riconosce a Repbblica de Zena comme n regno. Se dixe asc che i Zeneixi, pe arriv a 'na solssion, aggian seguo o conseggio de n nostro antigo proverbio, l' mgio onze che dozze.(1)  meglio ungere che dodici E aggian tiu feua n p de dinae pe scistem e cse. Cosc, quande pe no se segondi a-i re litri che a-i re ghe prestavan n mggio de palanche i Zeneixi han avo beseugno de 'n sovran, no voendone n de questa Taera, n'han piggiu nn-a addreita da-o ! E, visto comme a va ancheu, gh' propio da sper che a Madonna, da bonn-a reginn-a di seu figgi zeneixi, a continue a protezze Zena.

A Madonna Reginn-a de Zena in San Loenso

Statua bronzea di Domenico Fiasella e G.B. Bianco raffigurante Maria Vergine Regina di Genova
(Cattedrale di San Lorenzo, abside navata centrale)

(1) Letteralmente: meglio ungere che dodici. Il gioco sta nel fatto che onze vuol dire ungere mentre nze vuol dire undici. Ecco il paradosso: meglio undici di dodici, il pi piccolo rispetto al pi grande, se undici vuol dire ungere!

[ Inderr ]