La teoria della RelativitÓ Generale
ossia la teoria della gravitazione

Principio di equivalenza - approfondimento

Lo spazio-tempo Ŕ curvo

I buchi neri - approfondimento


Einstein alla lavagna

Le masse "curvano" lo spazio-tempo
1. Einstein
2. Ulm 14-3-1879
3. Infanzia
4. Giovinezza
5. Laurea
6. Mileva Marić
7. I due figli
8. Ufficio brevetti
9. Annus Mirabilis
10. All'UniversitÓ
11. 1a Guerra
12. Elsa L÷wenthal
13. GravitÓ e luce
14. Anni Venti
15. Premio Nobel
16. 1927: Solvay
17. America
18. 2a Guerra
19. Americano
20. La bomba
21. Gli ultimi anni
22. Due foto
23. Il violino
24. Rel. ristretta
25. Rel. generale
26. L'uomo
27. Il mito

Esci

 

La Teoria della RelativitÓ Generale Ŕ la teoria della gravitazione proposta da Einstein nel 1915-16. Nella fotografia a sinistra Einstein illustra la relativitÓ generale.
1. Principio di equivalenza [eng]: gli effetti di un'accelerazione costante su di un osservatore sono equivalenti a quelli di un campo gravitazionale uniforme sullo stesso osservatore supposto in quiete.
2. Lo spazio-tempo [eng] Ŕ curvo. Come mostra la figura a destra, le traiettorie vengono modificate dalla presenza di una massa: la traiettoria C potrebbe essere quella della Terra attorno al Sole.
3. I buchi neri sono oggetti peculiari previsti dalla relativitÓ generale. La cosa pi¨ sorprendente Ŕ la presenza del cosiddetto orizzonte degli eventi oltrepassato il quale non Ŕ pi¨ possibile ritornare indietro. Il destino Ŕ quindi quello di precipitare, in un tempo finito, sulla singolaritÓ dello spazio-tempo.