zena@francobampi.it
Inderŕ
Il Secolo XIX 20 Agosto 2009

le lettere

Dialetto, a Genova si fa sul serio

Finalmente una buona notizia. Senza la necessitÓ di annunci roboanti, Regione e "A Compagna" stanno facendo molto pi¨ di Lega e teorici estivi vari. Bampi non Ŕ un gran simpatico, anzi!, ma bisogna riconoscergli serietÓ e competenza. Unite ad uno smisurato amore per la lingua e le tradizioni, vedi i suoi blog. Mi fa morire la traduzione di "mouse" del computer: U rattu! Anche Burlando a prima vista, per chi non lo conosce, potrebbe risultare non proprio accattivante. Ed Ŕ invece un compagnone. Ma insieme stanno creando una cosa veramente utile. Fino ad ora lo studio di questa lingua era riservato ad iniziative locali, su base volontaria, cito per tutte, l'UniversitÓ Popolare Sestrese. Con tanta buona volontÓ, ma senza un disegno complessivo. Portare questa esperienza nella scuola, a qualsiasi livello lo si voglia, significa avere docenti qualificati, riconosciuti, corsi di studio approvati, studenti disponibili. Significa trasmettere commedie in Genovese, canzoni, poesie; organizzare incontri. Conoscere la storia della Superba: da lý vengono i modi di dire, i proverbi, la cultura popolare. Pu˛ "A Compagna" avere un ruolo istituzionale, per trasportare queste cose, che giÓ fa, nel modo della scuola? Un consulente, con l'UniversitÓ? Altro che due annunci in televisione a Ferragosto, come usano i nostri amici "verdefazzolettati". Non sarÓ la cosa pi¨ semplice, ma la partenza Ŕ giusta, in silenzio, con i fatti, senza proclami. Badando alla sostanza. Alla Genovese...

Giullano Ivaldi e-mail

Inderŕ