liguria@francobampi.it

Home > Congresso di Vienna: 1814 > Proclama del Generale Bentinck

[ Indietro ]

[ Ndr - il grassetto colorato Ŕ mio ]

Proclama del Generale Bentinck
Comandante in capo dell'Armata Britannica nel Genovesato

W. C. Bentinck
Il Generale W. C. Bentink

Avendo l'armata di S. M. Britannica sotto il mio comando scacciati i Francesi dal territorio di Genova, e divenuto necessario il provvedere al mantenimento del loro buon ordine e governo di questo Stato. Considerando che il desiderio generale della Nazione genovese pare essere di ritornare a quell'antico Governo, sotto il quale godeva libertÓ, prosperitÓ ed indipendenza; e considerando altresý che questo desiderio sembra essere conforme ai principii riconosciuti dalle alte Potenze alleate, di restituire a tutti i loro antichi diritti e privilegi:

DICHIARO

Art. 1

Che la costituzione quale esisteva nell'anno 1797, con quelle modificazioni che il voto generale, il pubblico bene e lo spirito dell'originale Costituzione del 1576 sembrano richiedere, Ŕ ristabilita.

Art. 2

Che le modificazioni organiche insieme colla maniera di formare le liste dei cittadini eligibili, e Consigli Minore e Maggiore, saranno al pi¨ presto possibile pubblicate.

Art. 3

Che un Governo provvisorio consistente in tredici individui, e formato in due Collegi come prima, sarÓ immediatamente nominato, e durerÓ in carica sino al 1░ Gennaio 1815, quando i due Collegi verranno compiuti nel numero prescritto dalla Costituzione.

Art. 4

Che questo Governo provvisorio assumerÓ ed eserciterÓ i poteri Legislativo ed Esecutivo dello Stato, e determinerÓ un sistema temporaneo, o prorogando e modificando le leggi esistenti, ovvero ristabilendo e modificando le antiche, nel modo che gli sembrerÓ espediente per il bene dello Stato e la sicurezza dei cittadini, loro persone e proprietÓ.

Art. 5

Che due terzi dei Consigli Minore e Maggiore saranno nominati immediatamente, gli altri saranno eletti a norma della Costituzione, quando le liste dei cittadini eligibili saranno formate.

Art. 6

Ai due Consigli sopranominati, i due Collegi proporranno, secondo la Costituzione, tutte le misure che crederanno necessarie per l'intiero stabilimento dell'antica forma di Governo.

Ed in adempimento di questo, io dichiaro col presente Proclama, che il Sig. GEROLAMO SERRA Presidente, ed i signori:

ANDREA DE-FERRARI,
AGOSTINO PARETO,
IPPOLITO DURAZZO,
GIO. CARLO BRIGNOLE,
AGOSTINO FIESCO,
PAOLO PALLAVICINO,
DOMENICO DEALBERTIS,
GIOVANNI QUARTARA,
MARCELLO MASSONE,
GIUSEPPE FRAVEGA,
LUCA SOLARI,
GIUSEPPE GANDOLFO,

senatori, sono eletti a formare il Governo provvisorio dello Stato Genovese, ed io invito ed ordino a tutti gli abitanti di qualunque classe e condizione, di prestar loro aiuto e obbedienza.

Dato dal mio Quartier Generale in Genova, questo giorno 26 Aprile 1814.

Il Comandante in Capo
W. C. BENTINCK

[ Indietro ]