franco@francobampi.it
 

Home > Tutto bene? > Le Riviere della Liguria > Salviamo le Riviere: una denuncia di Corinna Praga

 

[ Indietro ]

Il Secolo XIX
Martedý 9 settembre 2003

Lettere al Decimonono

RIVIERA CONTRO RIVIERA

Il sig. E. Varani difende la "Riviera" romagnola lodandola e riverendola, a parte il fatto, scrive da Santa Margherita "Ligure". Ma cosa c'entra un paesaggio come quello di Rimini, Riccione, Cattolica con Alassio, Levanto, Portovenere? Piuttosto la Croazia o la Puglia se vogliamo andare in Adriatico. Sý, lÓ sono in pianura e costruiscono ad ogni metro, questo sarebbe preservare l'ambiente? Forse sarebbe meglio dire che lÓ l'ambiente non esiste ed Ŕ certo migliore quello creato dall'uomo. Non dimentichiamo che fino a qualche anno fa le fotografie per le cartoline di Rimini venivano scattate a Sestri Levante. Varani dice che qui c'Ŕ il deserto e poi accusa di voler distruggere il territorio, ce lo spieghi lui come costruire una discoteca stile Romagna senza sbancare una collina o effettuare dei riempimenti a mare e distruggere un bosco per farci una strada. LÓ ci vada chi ha voglia di effimero, qui viene chi desidera qualcosa di concreto e duraturo, nel cuore. I romagnoli sono accoglienti, i liguri sono chiusi (tiritera), provate a farvi un amico sincero e poi ditemi se Ŕ meglio andare di qua o di lÓ. Certo la Riviera ha bisogno di un po' pi¨ di rispetto, ma per cortesia non paragonatemela a Riccione! Se uno ha voglia di fresco da Milano Marittima dove va, a Cesena, a Forlý? Qui te ne vai dove vuoi con mezz'ora di macchina ed hai lo spettacolo di valli bellissime ed il conforto di un po' di fresco. Il termine per indicare un qualcosa che appartiene alla riviera poi non Ŕ "rivierasco"? Non vorrÓ dire molto, ma mi pare che "asco" sia il suffisso dei toponimi di origine ligure.

Filippo Noceti
Genova

[ Indietro ]